L’astroimager Damian Peach nominato socio onorario della Aster Astronomy

Si amplia il gruppo dei soci onorari della Aster Academy International, su nomina del consiglio direttivo per candidatura del Presidente Internazionale Alessio Follieri, il britannico Damian Peach bravissimo e celebre astroimager di livello planetario è il nuovo Socio Onorario dell’Associazione Astronomica Internazionale: Aster Academy Astronomy.
Damian Peach:
I primi libri letti sull’Astronomia sono stati l’introduttivo “Uomo e spazio” di Neil Ardley, e anche “Astronomia” di Ian Nicolson e “I viaggiatori nello spazio e nel tempo” di Sir Patrick Moore. Poco dopo ho ricevuto il mio primo strumento: un binocolo 8 x 30 con il quale ho imparato a osservare il cielo. Ricordo vividamente le mie prime visioni su M31 e Giove. Avevo anche un piccolo cannocchiale russo da 10 x 30 con il quale guardavo le lune di Giove (che uso ancora oggi!)
Il mio primo telescopio è stato un rifrattore Tasco bianco da 50 mm. Conoscevo il cielo notturno come autodidatta, Giove, gli anelli di Saturno e le fasi di Venere. A quel tempo ero un appassionato osservatore della BBC “Sky a Night” ospitata dal leggendario Patrick Moore. Il suo entusiasmo infinito ha ulteriormente catturato il mio fascino per il cielo notturno.

Dal 1992 mi sono interessato ai Pianeti (soprattutto Giove). Sono entrato nella Boston Astronomical Society of Lincolnshire, diretto dal famoso astronomo dilettante britannico, Paul Money. In quell’occasione iniziai ad usare i telescopi rilfettori da 4,5 “e 10” dell’associazione vedendo finalmente i dettagli di cui avevo letto tanto. Ho trascorso molte notti a guardare i miei pianeti, con un fascino speciale per Giove.
Più tardi, a metà degli anni ’90, ho acquistato i miei telescopi. Un rifrattore F / 6 Newtoniano da 6 “F / 6 e un rifrattore F / 11 da 90 mm. Sono ricordi meravigliosi e il rifrattore offriva splendidi panorami.

Guarda la gallery fotografica di Damian Peach

 

Post a comment