Un grande seguito per l’evento organizzato dalla Aster Academy Astronomy

La notte delle Perseidi, un appuntamento speciale per inaugurare le attività della Aster Academy Astronomy, settore Astronomia e Ricerca dell’Associazione Culturale Internazionale Aster Academy International.

I coordinatori Alessandro Spadaro e Filippo Curti con il Presidente Internazionale della Aster Academy Alessio Follieri hanno preparato una serata all’insegna dell’Astronomia, accompagnati dalla musica ambient di Giacomo Orlando che ha contribuito a creare un atmosfera unica all’insegna delle Perseidi.La notte delle Perseidi, un appuntamento speciale per inaugurare le attività della Aster Academy Astronomy, settore Astronomia e Ricerca dell’Associazione Culturale Internazionale Aster Academy International.

Una serata ricca di eventi e appuntamenti astronomici. La Aster Academy Astronomy ha installato alla Marina di Civitavecchia il riflettore SC di 30 cm dell’osservatorio di Tarquinia e un telescopio Newton. In apertura hanno dato spettacolo Giove e Saturno proiettato in diretta live su grande schermo per dare in modo alle centinaia di persone presenti di poter seguire in due modi diversi i pianeti, sia live da pc per mezzo di una camera di ripresa planetaria sia direttamente al telescopio. Lunghissime le code per ammirare lo spettacolo del gigante gassoso e del pianeta degli anelli.

A intrattenere centinaia di presenti esplorando i tanti aspetti dell’Astronomia, il coordinatore Filippo Curti che ha abilmente mostrato le missioni spaziali, la Stazione Spaziale Internazionale e il progetto Vita per il quale si trova a bordo l’astronauta italiano Paolo Nespoli. Dai pianeti alle stelle fino alle galassie, sono state proiettate le varie immagini degli osservatori della Aster Academy Astronomy e del progetto dell’osservatorio Sanderphil Urban Observatory coordinato da Curti e Spadaro che si propone di fare imaging e attività di ricerca. Collocato a Civitavecchia, dimostra la possibilità di fare fotografia astronomica e attività di ricerca anche nell’ambito di un centro urbano, cosa ritenuta impossibile soltanto qualche anno fa per via dell’inquinamento luminoso. Purtroppo per l’astronomia e per l’urbanizzazione sempre più prevaricante in gran parte dei territori non soltanto nazionali, è sempre più difficile trovare

cieli bui. Tuttavia il progetto ha dimostrato la fattibilità di poter sostenere un’attività astronomica urbana, una possibilità al passo con i tempi, quando spesso molti astrofili sono impossibilitati ad affrontare viaggi e trasferte con strumentazione al seguito per poter dedicarsi all’attività fotografica.

Un passaggio molto interessante è stato il collegamento in remoto con il Sanderphil Urban Observatory dove c’è stato modo di poter vedere su schermo il controllo completamente automatizzato di un osservatorio. Progetto che la Aster Academy Astronomy sosterrà anche con l’osservatorio collocato a Tarquinia per dare in modo ai propri tesserati di connettersi con il telescopio e poter fare fotografia astronomica planetaria direttamente da casa propria.

Dopo le 22 c’è stato il collegamento live con le telecamere installate sulla Stazione Spaziale Internazionale quando tutti i presenti anno avuto modo di vederla durante il transito basso sull’orizzonte che è durato alcuni secondi.Lo spettacolo astronomico live, è stato di tanto in tanto interrotto dalla coreografia delle Perseidi che apparivano all’improvviso in cielo, alcune spettacolari hanno raggiunto elevata luminosità.

Dopo le 23 al sorgere della Luna è stata mostrata ai presenti sia live su schermo sia direttamente al telescopio Sc di 30 cm.

Una serata all’insegna dell’astronomia segnata con un incredibile successo di presenze mentre sono già in programmazione altri eventi, incontri e iniziative dedicate all’astronomia.

Per richiedere informazioni sulla Aster Academy Astronomy scrivi a: astonomyaster@gmail.com – segreteria.aster@gmail.com

Post a comment