Il premio “Golden Aster Book” resta un punto d’incontro di scrittori da tutto il mondo.

Non solo un premio ma anche uno scambio culturale di persone che in tutto il mondo condividono la passione per la scrittura.

Alessio Follieri presidente della Aster Academy International, ideatore e presidente del Premio Letterario Mondiale “Golden Aster Book”, si congratula con tutti gli iscritti al premio da ogni parte del mondo. Anche per questa edizione il premio è stato un successo di partecipazione e come ricorda il presidente della Aster Academy, “Non è semplice valutare le opere e il giudizio di un premio è solo il giudizio di gradimento di un gruppo ristretto di persone e questo lo dico per rispettare tutti gli autori che hanno partecipato con le loro opere. E’ naturale che un premio costituisce una circostanza in cui dover effettuare una valutazione che resta pur sempre relativa per il valore di un opera letteraria, quindi il mio ringraziamento va a tutti gli autori che hanno partecipato e che apportano una loro esperienza personale in un raccoglitore internazionale qual’è diventato il nostro premio letterario”.

Un premio che si conferma fin dalla prima edizione un punto di riferimento importante per gli autori iscritti da più di 20 nazionalità diverse. Ogni edizione culmina con una cerimonia finale che per questa edizione si terrà Sabato 25 Gennaio alla Cittadella della Musica di Civitavecchia (Rm). Solo nella serata finale saranno rese note le graduatorie e i vincitori assoluti e successivamente verrà subito aperto il bando per l’edizione 2020 che come anticipato da Alessio Follieri ci sarà forse qualche novità “Per il 2020 c’è l’intenzione di ampliare la giuria del premio coinvolgendo tanti scrittori da tutto il mondo che ovviamente non partecipano all’edizione in corso, per valutare le opere iscritte. Questo anche per garantire un giudizio sulle opere più ampio possibile, stiamo solo valutando la fattibilità anche a livello pratico, ma sarebbe un ottima iniziativa”.  

L’obiettivo del Golden Aster Book è anche di creare una possibilità di interazione culturale tra i tanti scrittori che appartengono a nazionalità e culture diverse, Follieri il presidente del premio ha manifestato l’intenzione di creare nelle prossime edizioni occasioni di incontro culturali per gli scrittori partecipanti “C’è un progetto nel cassetto che è quello di creare una manifestazione intorno al Golden Aster Book per creare occasioni di interscambio culturale fra tutti gli scrittori partecipanti, è importante soprattutto in questo periodo storico fondare in ambito culturale una compartecipazione e condivisione per fare in modo che il premio letterario diventi anche una piattaforma di incontro che sa andare oltre il premio stesso e che costituisca un punto di incontro delle diverse culture nel mondo”.

Redazione Aster Academy International

 

Post a comment